Skip to main content

IL GUARDIAPARCO
AUSILIARIO

Nel quadro delle attività per il miglioramento dei prodotti e dei servizi e delle competenze degli operatori delle Aree naturali protette, il Sistema Nazionale Federparchi ha istituito un programma formativo per il conseguimento per l’idoneità al ruolo di Guardiaparco Ausiliario.

Una figura professionale con competenze tecniche e giuridiche per il supporto ausiliario temporaneo ai servizi di sorveglianza di Enti Parco, Oasi e Riserve dei Coordinamenti territoriali di Federparchi nelle diverse regioni italiane.
Un servizio da non confondersi con i vari servizi di vigilanza volontaria (venatoria, ittica, o ambientale) che, pur necessari, nulla a ha a vedere con il ruolo ed i servizi del Guardiaparco Ausiliario*

Il personale formato per il ruolo “Ausiliario” verrà dotato da Federparchi di un libretto matricolare personale, sul quale Enti e Organismi valideranno le attività ed i servizi a vario titolo prestati e che saranno utili ai fini del riconoscimento di titoli di preferenza e punteggio di merito per l’accesso a concorsi pubblici per il ruolo.

Un programma formativo-informativo realizzato con la collaborazione e il patrocinio morale del Parlamento Europeo, il Ministero dell’Ambiente e gli Enti Parco di

  • Parco Nazionale del Gran Paradiso,
  • Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise,
  • Parco Regionale di San Rossore;

Oltre ad altri Enti Parco nazionali e regionali a copertura delle diverse aree del Paese 

Essere Guardiaparco significa proteggere l’ambiente, vigilare il territorio e supportare le comunità locali, educare i visitatori ad un turismo sostenibile nel rispetto della natura e dell’ambiente.

E’ un impegno professionale che va dall’alba al tramonto e richiede competenze multidisciplinari, tecniche e giuridiche per la tutela ambientale nelle Aree protette.

Tra le varie attività, il guardiaparco si occupa di monitoraggio e controllo del territorio (anche mediante il controllo aereo con l’utilizzo dei droni), prevenzione agli incendi boschivi, monitoraggio faunistico, gestione delle catture di ungulati, prevenzione e repressione del bracconaggio e degli illeciti penali e amministrativi in materia di sversamenti e inquinamento.

Un insieme di competenze acquisibili solo mediante un’adeguata formazione, erogata da esperti e specialisti del settore, tra cui biologi, direttori di parchi nazionali, ufficiali dei carabinieri forestali e ispettori-guardiaparco dei principali Parchi nazionali.

A tal riguardo il Sistema Nazionale Federparchi ha indetto un insieme di corsi per il rilascio dell’idoneità al ruolo di Guardiaparco ausiliari a supporto dei servizi di sorveglianza degli Enti parco regionali italiani e dei servizi di vigilanza degli Enti parco nazionali che dispongono di un servizio di vigilanza indipendente. L’idoneità conseguita è utile anche ai fini dell’eventuale  riconoscimento dei titoli di preferenza e del punteggio di merito per l’accesso ai concorsi pubblici per il ruolo.

Scegli il corso più vicino a te!

Un percorso base modulato in TRE week end per formare professionisti con competenze multidisciplinari tecniche e giuridiche in materia di tutela ambientale per la prevenzione al bracconaggio, agli incendi e sversamenti; la salvaguardia della biodiversità e degli ecosistemi di Parchi, Riserve, Oasi e Aree naturali e marine protette.

I corsi 2024
per GUARDIAPARCO AUSILIARIO

operatore per la valorizzazione territoriale e la tutela ambientale per i servizi ausiliari nelle aree naturali protette a supporto di Enti Parco nei Coordinamenti territoriali nelle diverse Regioni.

I partecipanti, previa richiesta e selezione, potranno acquisire esperienze operative e svolgere attività curriculari presso i vari Coordinamenti territoriali Federparchi presenti in tutte le Regioni.

CORSO GUARDIAPARCO
presso

PARCO DEL GRAN PARADISO
Centro Visitatori
Ceresole Reale (TO)

SCARICA IL MODULO
oppure iscriviti online

CORSO GUARDIAPARCO
presso

PARCO REGIONALE DI SAN ROSSORE
La Brilla-Massarosa (LU)
Lago di Massaciuccoli

SCARICA IL MODULO
oppure iscriviti online

CORSO GUARDIAPARCO
presso

Ente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Pescasseroli/ Villetta Barrea (AQ)

SCARICA IL MODULO
oppure iscriviti online

CORSO GUARDIAPARCO
presso

PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA- GRAVINA
Gravina di Puglia (BA)

SCARICA IL MODULO
oppure iscriviti online

Date passibili di modifiche e integrazioni

Per l’anno 2025 altri corsi si terranno presso:

CORSO GUARDIAPARCO
presso

Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Pieve Torina – MC
Gennaio – marzo 2025 (date in via di definizione)
Orario delle lezioni: 09:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00

CORSO SPECIALISTICO GUARDIAPARCO AUSILIARIO

Roma

Per il conseguimento dell’Idoneità al ruolo di Guardiaparco Ausiliario
del Sistema Nazionale Federparchi
04, 05, 06 – 11, 12, 13 – 25, 26, 27 aprile 2025

CORSO GUARDIAPARCO
presso

Ente Parco del Sile

Treviso
Gennaio – marzo 2025 (date in via di definizione)
Orario delle lezioni: 09:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00

 

Date passibili di modifiche e integrazioni

I CORSI COMPRENDONO

• Attività formative frontali con prove pratiche e simulazioni nelle date del corso;
• Materiale didattico in formato digitale;
• Attestato Federparchi come sopra specificato

Null’altro è previsto oltre a quanto sopra riportato.

ISCRIZIONI E ACCESSO AL CORSO

L’accesso al corso è riservato ai soli iscritti che avranno formalizzato l’iscrizione completa mediante l’apposito modulo.
I posti sono limitati e disponibili sino ad esaurimento e verranno assegnati in ordine cronologico di arrivo della domanda di iscrizione completa, alla quale verrà inviata una email di conferma.

Per motivi logistico-organizzativi, gli ultimi posti disponibili potrebbero subire restrizioni.

All’atto dell’iscrizione è richiesto:

  • Il modulo compilato e firmato;
  • Copia del bonifico effettuato.

Attestati e riconoscimenti

Al termine del programma base a seguito di superamento di esame finale a risposta multipla verrà rilasciato l’attestato di

Operatore per la Valorizzazione Territoriale e la Tutela Ambientale

Una figura professionale con competenze di base che potrà operare per la valorizzazione territoriale e la tutela ambientale.

Al corso Base farà seguito il corso specialistico della durata di almeno 3 week end, con approfondimenti sulle diverse tematiche afferenti la legge quadro L.394/91 sulle aree naturali protette, in materia di controllo, prevenzione e contrasto al bracconaggio, gestione illecita di rifiuti e sversamenti, illeciti penali e amministrativi in materia di conservazione, promozione e tutela e ambientale.

Alla fine del percorso formativo completo e superamento di esame finale a risposta multipla, Federparchi rilascia attestato di idoneità al ruolo di

Guardiaparco Ausiliario

valido per l’accesso al ruolo di Guardiaparco Ausiliario nelle strutture di vigilanza di Enti Parco, Organizzazioni pubbliche e private nelle aree naturali protette del Sistema Nazionale Federparchi dei Coordinamenti territoriali nelle varie Regioni.

L’idoneità conseguita è utile anche ai fini del riconoscimento dei titoli di preferenza e del punteggio di merito per l’accesso ai concorsi pubblici per il ruolo.

I relatori

Luca Santini Presidente Federparchi – Europarc Italia;
Mauro Martelossi Direttore IRVEA – Parchi e Riserve;
Giovanni Bracotto Vice ispettore del corpo di Sorveglianza del Parco Nazionale Gran Paradiso;
Raffaella Miravalle Guardiaparco del corpo di Sorveglianza del Parco Nazionale Gran Paradiso;
Andrea Gennai direttore del Parco Nazionale delle Foreste casentinesi;
Marco Avanzo Gen.B. (ris), già comandante provinciale dei Carabinieri Forestali di Viterbo
Luca Tonarelli Direttore tecnico Centro Addestramento antincendi boschivi Regione Toscana;
Paola Semenzato Esperta in conservazione e gestione della fauna e delle specie problematiche o invasive, anche in ambiente urbano.

Con la partecipazione di
Luciano Sammarone Direttore Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise;
Roberta Latini Biologa del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise;

Il Coordinamento Nazionale Guardiaparco d’Italia

i riconoscimenti conseguiti sono titoli validi per l’iscrizione al

un Registro articolato su base nazionale, finalizzato a promuovere il contatto e la ricerca di professionisti con specifiche competenze in materia di

Sicurezza Alimentare | Turismo e Ospitalità | Tutela Ambientale.

titolo valido anche per l’inserimento del nominativo al Coordinamento Nazionale Guardiaparchi d’Italia.

L’iscrizione al Registro è volontaria, gratuita e regolamentata.

A decorrere dal 2025 il Registro sarà parte integrante di un sistema operativo online con iscrizione diretta e personale degli interessati.

Fatti di una Guardiaparco

Un podcast che racconta la vita di una Guardiaparco dall’alba al tramonto.

Scopri di più

Il Sistema Nazionale Federparchi è diretto da IRVEA-Parchi e Riserve e gode della collaborazione e patrocinio morale di:

  • Parlamento Europeo
  • Ministero dell’Ambiente
  • Parco Nazionale Gran Paradiso
  • Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
  • Parco Regionale di San Rossore, Migliarino, Massaciuccoli
  • Atri Enti Parco Nazionali e Regionali dei Coordinamenti territoriali Federparchi

Uno speciale ringraziamento a: Bruno Bassano, Mauro Durbano, Luciano Sammarone, Giovanni Cannata, Francesco Tarantini, Santina Grande, Lorenzo Bani, Massimo Stroppa, Renzo Guglielmetti, Sandro Cicuttini, Raffella Miravalle, Pierluigi Cullino, Luca Serenthà

e, … a tutti quelli che sognano sapendo che i sogni si avverano 

Un programma di IRVEA-Parchi e Riserve e Federparchi – Europarc Italia

con la collaborazione e il patrocinio morale di:

*NOTE SUL RUOLO
Il Guardiaparco è una qualifica funzionale con compiti di P.G. (Polizia giudiziaria) alla stregua della Polizia Locale e di tutti gli altri corpi di P.G. che vengono assunti a fronte di concorso pubblico ed esami.
Mentre invece il ruolo di “Ausiliario” può essere attribuito dalla PG o dal Pubblico ministero a qualsiasi cittadino a fronte di “situazioni contingenti”, così come stabilito dall’Art. 348 del codice di procedura penale, al comma 4 specifica: “…La polizia giudiziaria, quando, di propria iniziativa o a seguito di delega del pubblico ministero, compie atti od operazioni che richiedono specifiche competenze tecniche, può avvalersi di persone idonee le quali non possono rifiutare la propria opera.”.
Questo vale anche per Enti e Organizzazioni pubbliche e private che amministrano personale di vigilanza che, a fronte di situazioni contingenti possono procedere ad assunzioni o all’attribuzione di incarichi temporanei a figure con specifiche competenze; basti pensare ai soli Ausiliari del Traffico, o a molte figure operative che affiancano la Polizia Locale nei centri balneari nel solo periodo stagionale, così come da molti anni fanno anche i più importanti parchi nazionali e regionali.
A tal proposito il Sistema Nazionale Federparchi prevede la formazione ed il coordinamento di figure professionali con competenze multidisciplinari e opportunamente formate, che possano coadiuvare il personale operativo di Enti e Organizzazioni pubbliche e private nella vigilanza per la Tutela Ambientale nei Parchi e nelle Aree Naturali Protette dei Coordinamenti territoriali di Federparchi nelle diverse Regioni.
Le criticità della vigilanza nelle Aree Naturali protette è evidente a tutti e per tale motivo è stato istituito il corso di formazione per Guardiaparco “Ausiliari”, anche al fine di consentire al personale opportunamente formato di acquisire titoli di preferenza e punteggio di merito spendibili nell’eventuale interesse alla partecipazione a pubblici concorsi, sempre più spesso indetti dagli Enti interessati, come ad esempio quelli riportati nel link che segue
https://www.parcoabruzzo.it/dettaglio.php?id=78743
https://www.parcoabruzzo.it/dettaglio.php?id=65797

Vuoi maggiori info? Scrivici!

Close Menu

Segreteria Organizzativa:
IRVEA – Parchi e Riserve
Via G. Verdi, 2 – Camera di Commercio dell’Emilia
43121 PARMA
segreteria@irvea.org

tel: + 39 0521 1841531
+ 39 346 5419 847
+39 347 4913 924